ecommerce in italia

In molti paesi del mondo l'ecommerce si sta rivelando un fattore strategico per la competitività delle imprese nei mercati nazionali ed internazionali. E in Italia?

In Italia il commercio elettronico è caratterizzato da una doppia tendenza. Se da una lato, i consumatori sono ancora fortemente legati ad un comportamento d'acquisto di tipo tradizionale, cioè l'acquisto dei prodotti presso negozi fisici; dall'altro, invece, una serie di indicatori statistici ci informano di come il commercio elettronico all'interno del nostro paese sia in rapida crescita, addirittura ad un tasso medio annuo del 18% negli ultimi 3 anni. Un dato, questo, che in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, assume un maggiore significato: il valore delle vendite online da siti italiani relativamente al comparto B2C, ha raggiunto a fine 2014 circa 13,3 miliardi di euro ed anche il numero di consumatori digitali nel nostro Paese è quasi raddoppiato, passando da 9 a 16 milioni

Come leggere questi dati in apparente contraddizione? Noi crediamo che, sebbene ancora indietro rispetto ad altri paesi, in Italia stia venendo meno quel senso di sfiducia che fino ad oggi ha accompagnato il commercio elettronico.

Innanzitutto, gli italiani si stanno sempre più abituando all'utilizzo di internet, questo anche grazie alla diffusione negli ultimi anni dei dispositivi mobile (smartphone e tablet) e delle app che hanno reso la navigazione sul web più semplice e veloce.

Anche le aziende, dal canto loro, iniziano a comprendere i vantaggi economici che possono derivare dall'applicazione di questo nuovo modello di business che porta ad allargare in modo esponenziale il loro mercato di riferimento, aumentando di conseguenza le possibilità di far conoscere la propria offerta.

Crediamo, insomma, che dopo una prima fase caratterizzata da poca fiducia e forti pregiudizi nei confronti dell'ecommerce, l'Italia stia entrando in una fase di maturità, una fase in cui a prevalere è una consapevolezza dei vantaggi che l'ecommerce può offrire sia sul lato delle imprese (aumento del mercato di riferimento, quindi maggiori possibilità di guadagno), sia sul lato del consumatore (maggiore offerta, sconti, promozioni etc.); accompagnato da una maggiore fiducia negli strumenti di online payment.

Siamo di fronte ad uno scenario in continua evoluzione ed è importante comprenderne i possibili sviluppi per fornire le giuste risposte. Per tale motivo abbiamo deciso di organizzare l'Ecommerce Day.